+39 081.123.4567 segreteria@biologia.dip.unina.it

Menu
  • it
Post laurea

Laurea Magistrale in Scienze Biologiche  

Le funzioni del laureato includono la capacità di svolgere compiti operativi ed attività professionali autonome e di supporto come previsto dalla Legge 24 maggio 1967, n. 396 e dal D.P.R. 5 giugno 2001, n.328,comma 1 art.31, previo superamento dell’Esame di Stato ed iscrizione alla Sez. A dell’Albo.
L’oggetto dell’attività professionale consiste nell’esecuzione di attività caratterizzate da metodologie avanzate quali:

  • il controllo di attività, sterilità, innocuità di insetticidi, medicamenti, enzimi, sieri,vaccini, radioisotopi;
  • le analisi biologiche in area sanitaria, incluse quelle sierologiche, immunologiche, di gravidanza, metaboliche, genetiche;
  • le analisi e i controlli biologici delle acque (anche potabili e minerali) e la valutazione dei parametri ambientali e quella dell’integrità degli ecosistemi naturali;
  • l’identificazione di agenti patogeni degli esseri viventi, uomo incluso e di quelli dannosi all’ambiente, alle derrate alimentari, ai beni culturali e l’indicazione dei relativi mezzi di lotta;
  • l’identificazione e il controllo di merci di origine biologica;
  • la progettazione, direzione e collaudo di impianti relativamente agli aspetti biologici (es. impianti di depurazione);
  • la classificazione e biologia dei viventi;
  • i problemi relativi alla genetica, includendo quella umana e la valutazione metabolica dell’uomo;
  • la valutazione di impatto ambientale, relativamente agli aspetti biologico-ecologici;
  • attività di promozione e sviluppo dell’innovazione scientifica e tecnologica, nonché di
    gestione e progettazione delle tecnologie.

Altri possibili sbocchi professionali del Laureato magistrale sono, dopo prosecuzione degli studi, nel campo dell’insegnamento nelle scuole medie e superiori o svolgere libera attività professionale.