+39 081.123.4567 segreteria@biologia.dip.unina.it

Menu
Angelina CORDONE

Ricercatore di Microbiologia (BIO/19)

Angelina CORDONE - Ricercatore di Microbiologia (BIO/19) Dipartimento di Biologia - Università degli Studi di Napoli Federico II

Progetti di ricerca

A) Identificazione di geni coinvolti nella latenza dei micobatteri

M. smegmatis è un micobatterio non patogeno, a rapida crescita che condivide numerosi aspetti fisiologici e molecolari con M. tuberculosis, agente eziologico della tubercolosi umana. M. tuberculosis ha la capacità di persistere in forma latente all’interno dell’organismo infetto senza essere riconosciuto ed eliminato dal sistema immunitario dell’ospite. Scopo di questa linea di ricerca è quello di caratterizzare geni potenzialmente coinvolti nel fenomeno della latenza del patogeno, utilizzando come sistema modello M. smegmatis. Similmente al patogeno umano, M. smegmatis è in grado di passare da uno stato di attiva replicazione ad uno stato di latenza, quando sottoposto ad una prolungata fase stazionaria di crescita in condizioni di bassa tensione d’ossigeno e carenza di nutrienti. Tali condizioni di crescita sono utilizzate per analizzare una banca di mutanti di M. smegmatis al fine di individuare e caratterizzare i ceppi incapaci di sopravvivere a tali condizioni.

B) Analisi genetica dei GPL dei micobatteri

I Glicopeptidolipidi (GPL) sono molecole presenti nella parte più esterna della parete di micobatteri saprofiti (M. smegmatis) e patogeni non tubercolari (M. avium, M. abscessus). Tali molecole, che possono rappresentare più del 70% dei lipidi superficiali totali, sono coinvolte nell’aggregazione cellulare, nello sviluppo del biofilm, e nella risposta immunitaria dell’ospite. Scopo di questa linea di ricerca è quello di condurre un’analisi in silico tra i genomi di M. smegmatis, M. avium e M. abscessus per identificare geni omologhi all’interno del locus biosintetico dei GPL e utilizzare M. smegmatis come modello per la costruzione e l’analisi di mutanti nulli per i geni selezionati.