+39 081.123.4567 segreteria@biologia.dip.unina.it

Menu
L’efficienza del canale visivo del cane nella comunicazione. Psycology Today

L’efficienza del canale visivo del cane nella comunicazione. Psycology Today

Di In News Il 6 luglio 2017


Un recente studio sulla comunicazione uomo-cane condotto dal team di ricerca del Prof. Biagio D’Aniello del Dipartimento di Biologia, in collaborazione con l’Università di Padova e il William James Center for Research di Lisbona, ha mostrato che la comprensione dei segnali gesturali è meno dipendente dalla familiarità della persona che li fornisce, mentre i segnali verbali sono meno efficaci quando vengono dati da una persona sconosciuta al cane. Lo studio, pubblicato sulla rivista Applied Animal Behaviour Science, ha coinvolto 22 Labrador e Golden Retrievers brevettati per il Salvataggio Nautico ai quali è stato richiesto di eseguire dei comandi ben noti sotto stimolo verbale e posturale incongruenti al fine di valutare le risposte date dai cani. Inoltre, i ricercatori hanno sottoposto i cani allo stesso test facendo impartire i comandi separatamente sia dal conduttore del cane che da una persona estranea al cane. I risultati dello studio hanno mostrato che i cani testati seguivano maggiormente il comando gesturale rispetto a quello verbale quando questi erano in netto contrasto tra loro, sebbene la voce mantenesse sempre una certa rilevanza. Nel caso in cui, però, ad impartire il comando era una persona estranea, i cani si riferivano ancora più nettamente ai gesti piuttosto che alla voce. Il prof. Stanley Coren dell’University of British Columbia di Vancouver ha sottolineato l’importanza di questo studio nell’ambito dell’addestramento canino in un suo recente articolo pubblicato su Psycology Today. (https://www.psychologytoday.com/blog/canine-corner/201707/who-gives-dog-command-and-how-it-is-given-matters).

Articolo originale: Scandurra A, Alterisio A, Marinelli L, Mongillo P, Semin GR (2017) Effectiveness of verbal and gestural signals and familiarity with signal-senders on the performance of working dogs. Applied Animal Behaviour Science 191: 78-83.

DOI: 10.1016/j.applanim.2017.02.003