+39 081.123.4567 segreteria@biologia.dip.unina.it

Menu
  • it
Presentazione

Laurea Triennale in Scienze e Tecnologie per la Natura e per l’Ambiente  

La Laurea triennale in Scienze e Tecnologie per la Natura e per l’Ambiente si prefigge di formare Laureati con una preparazione interdisciplinare e sistemica nel campo delle Scienze Naturali ed in quello delle Tecnologie per l’ambiente, basata su conoscenze biologiche, geologiche ed ecologiche.
Il nostro approccio multidisciplinare si basa sull’acquisizione di una solida conoscenza delle discipline scientifiche di base, che viene completata attraverso un’offerta di tirocini, escursioni ed esami a scelta che consentono di scegliere tra l’ approfondimento di due tematiche: gestione e conservazione dell’ambiente, o didattica delle Scienze Naturali e museologia.
La Laurea triennale in Scienze e Tecnologie per la Natura e per l’Ambiente consente l’acquisizione di competenze applicative multidisciplinari di tipo metodologico, tecnologico e strumentale, per:

  • il rilevamento, la classificazione, l’analisi, il ripristino e la conservazione di componenti abiotiche e biotiche (Biodiversità vegetale e animale) di ecosistemi naturali,acquatici e terrestri;
  • l’analisi ed il monitoraggio delle componenti biotiche ed abiotiche e dei processi ambientali di sistemi antropizzati modificati e gestiti dall’uomo, ai fini della sostenibilità, della prevenzione, della gestione a lungo termine delle risorse naturali e della promozione della qualità dell’ambiente, in perfetta linea con quanto ad esempio introdotto dal Decreto acque (D.L. 152/99 e successive modificazioni);
  • la redazione di cartografie di base di tipo floristico, faunistico, fitosociologiche e, cartografie derivate, integrate e territoriali con possibilità di sviluppo ed elaborazione dei tematismi anche in ambiente GIS;
  • l’attività di gestione ed educazione ambientale nell’ambito dei Parchi e delle riserve naturali così come previsti nella Legge 394/91 e successive modificazioni, i musei scientifici e i centri didattici;
  • il monitoraggio, l’analisi e la ideazione di modelli dei sistemi naturali e della loro evoluzione, condizionata dall’impatto delle attività umane nei diversi substrati: aria, acqua e suolo,suggerendo o la realizzazione di interventi complessi in collaborazione con altri specialisti per la riduzione o prevenzione dell’inquinamento e per la bonifica ed il ripristino di ecosistemi e di ambienti contaminati,
  • la valutazione e la certificazione, in collaborazione con altri specialisti, della sostenibilità ecologico-economica di attività produttive o di servizio, di iniziativa pubblica o privata, suggerendo possibili riequilibri di talune attività sul territorio; di intervenire per la tutela ed il recupero di beni culturali ed ambientali;
  • la localizzazione, la diagnostica, la tutela e il recupero dei beni ambientali e culturali;
  • l’accesso a professioni tecniche in enti pubblici o settori privati, che conducono indagini scientifiche e operano per la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturale, a livelli decisionali intermedi;
  • l’accesso ai campi di applicazione del D.L. 394/91 e successive modificazioni, e del D.L.157/1992, della VIA e della VAS;
  • la partecipazione attiva ai progetti di localizzazione, diagnostica, tutela e recupero dei beni ambientali;
  • la valutazione della sostenibilità ecologico-economica di attività antropiche;
  • la capacità di accrescere i propri saperi aggiornandoli con gli appropriati strumenti conoscitivi;

Il laureato in Scienze e Tecnologie per la Natura e per l’Ambiente è adeguatamente preparato per il proseguimento degli studi nei Corsi di Laurea Magistrale e, può accedere senza debiti formativi, al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Naturali (L – 60 Classe delle Lauree Magistrali in Scienze Naturali) o al Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio (Classe L-75) e/o a una possibile Laurea Magistrale Interclasse.