+39 081.123.4567 segreteria@biologia.dip.unina.it

Menu
  • it
Presentazione

Laurea Magistrale in Biologia delle Produzioni e degli Ambienti Acquatici  

La Laurea magistrale in “BIOLOGIA DELLE PRODUZIONI E DEGLI AMBIENTI ACQUATICI” forma figure professionali nel campo applicativo della Biologia degli organismi acquatici (riproduzione, alimentazione e accrescimento), di interesse per le produzioni in acque costiere, interne e di transizione, senza trascurare gli aspetti teorici e gestionali della pesca; essa fornisce le conoscenze necessarie alla comprensione del contesto ambientale e dei meccanismi biologici sottostanti ed esalta la figura del Biologo nelle produzioni ecosostenibili negli ambienti acquatici:

  • dà rilevanza agli aspetti che regolano i complessi rapporti tra tecnologie produttive, ambiente e malattie degli organismi acquatici, fornendo le basi teorico-pratiche per produzioni di qualità sempre più elevata e innalzando ulteriormente i livelli di igiene e sicurezza alimentare;
  • studia le applicazioni biotecnologiche e molecolari nel contesto delle produzioni negli ambienti acquatici;
  • fornisce le conoscenze di base per il management aziendale e la valutazione dell’impatto ambientale delle produzioni acquatiche.

Il Corso di studi ha, pertanto, una connotazione spiccatamente applicativa con specifico riferimento agli aspetti teorici, tecnici e gestionali delle produzioni acquatiche. Il percorso didattico prevede lo studio di Biochimica delle produzioni acquatiche, caratterizzazione dei genomi delle specie ittiche, oceanografia costiera, ecologia degli ambienti acquatici, fisiologia degli organismi acquatici, patologia e diagnostica in acquacoltura, igiene delle produzioni acquatiche, biologia della pesca, certificazione ambientale e di qualità. La figura professionale sarà di sostegno alla crescente concorrenza europea e mondiale nell’ambito delle produzioni di organismi acquatici, in particolare per quanto attiene la gestione degli stock ittici, l’impatto sull’ambiente,la qualità, l’igiene e la tracciabilità delle produzioni acquatiche anche ai fini della certificazione ambientale, competenze peculiari del Biologo.